www.vab.it
V.A.B.
Sezione COLLINE MEDICEE
Protezione Civile Toscana - VOLONTARIATO
spazio

HOME - PAGE

spazio

STORIA

spazio

CONSIGLIO

spazio

TERRITORIO

spazio

A.I.B.

spazio

PROTEZIONE CIVILE

spazio

AUTOMEZZI

spazio

ATTREZZATURE

spazio

FOTO

spazio

STAMPA

spazio

NEWS

spazio

www.vab.it

spazio
s
A.I.B.

ANTINCENDIO BOSCHIVO

15.08.2008 - Campagna Antincendi Boschivi 2008

Calano del 60 per cento i roghi in tutta Italia

Dal 1° gennaio al 22 luglio 2008 si sono verificati complessivamente 1.646 incendi boschivi che hanno percorso 10.333 ettari, di cui 4.943 boscati e 5.390 non boscati.
Rispetto allo stesso periodo del 2007 quando i roghi erano stati 3.945, si assiste ad una diminuzione del 60% del numero degli incendi. In netto calo anche la superficie totale percorsa dalle fiamme che passa da 78.758 ettari del 2007 agli attuali 10.333, ben il 90 per cento in meno. Diminuisce la superficie boscata andata in fumo rispetto a quella rilevata nello stesso periodo del precedente anno (36.936 ettari del 2007 contro i 4.943 del 2008) e quella non boscata (41.822 ettari del 2007 contro i 5.390 del 2008).
 
Molteplici i fattori che hanno determinato il sensibile calo del numero degli incendi boschivi nella nostra Penisola, dal maggiore utilizzo da parte dei Comuni italiani del catasto delle aree bruciate al crescente coordinamento tra le Forze di polizia e i diversi enti impegnati nelle operazioni di spegnimento dei roghi, fino al miglioramento delle condizioni climatiche.
Una situazione in netto miglioramento rispetto alla rovente estate del 2007 che tuttavia non fa abbassare la guardia al Corpo forestale dello Stato impegnato come sempre nelle attività di prevenzione, sensibilizzazione e contrasto del fenomeno.

Le Regioni e gli incendi
La mappa dei roghi identifica la Calabria come il posto “più caldo” d’Italia nel periodo 1 gennaio – 22 luglio: 200 incendi. Seguono il Piemonte (176), la Campania (158), la Puglia (140), la Toscana (138), il Lazio e la Sicilia (124), la Lombardia (111), la Basilicata (101) e la Sardegna (100).
In Piemonte si è avuta la più estesa superficie boscata percorsa dal fuoco (1.251 ettari). Seguono la Calabria (680),  la Campania (550) e la Sicilia (546).
Per quanto riguarda la superficie media degli incendi (ha/incendio), è la Basilicata a far registrare i numeri più alti: 12 contro una media nazionale di 6,3.
Il Trentino Alto Adige con appena 2 roghi, è stata la regione meno colpita dalla piaga degli incendi boschivi.
L’attività investigativa del Corpo forestale dello Stato
Al 22 luglio 2008 i comandi territoriali del Corpo forestale dello Stato hanno denunciato 247 persone per il reato di incendio boschivo: 5 gli arrestati e 242 le persone denunciate a piede libero. Gli arresti sono stati effettuati in provincia di Matera, di Bari, di Vibo Valentia, di Cosenza e, l’ultimo realizzato lo scorso venerdì, in provincia di Benevento.

 

fonte Emergenza&Sicurezza.com